Mettersi a dieta prima delle vacanze fa ingrassare di più.

Si pensa e si crede che aumentare di peso sia una condizione prettamente invernale…in realtà questa condizione si verifica più facilmente in estate.

Gli studi recenti sul controllo comportamentale sia di adulti che bambini, rilevano una riduzione di peso corporeo durante l’inverno e un aumento di peso durante l’estate, per una serie di fattori legati allo stile di vita tra cui mettersi a dieta prima delle vacanze, l’aumento del consumo di bevande zuccherate e/o alcoliche, la perdita di regolarità del consumo dei pasti principali e degli spuntini ( per feste, cene e aperitivi più frequenti), la riduzione della pratica sportiva (elevate temperature giornaliere) e del sonno.

In merito alla dieta ipocalorica prima delle vacanze è dimostrato che questa scatena una risposta biologica di recupero delle riserve energetiche, l’effetto yo-yo, che non fa altro che abbassare consumi energetici fisiologici del nostro corpo ( la termogenesi, la digestione, il battito cardiaco, la NEAT cioè l’attività fisica non sportiva) facilitando così il recupero di peso in un periodo in cui i pasti sono meno controllati nella loro composizione calorica.

In merito al sonno, è documentato che le persone generalmente dormono meno durante l’estate, a causa della maggiore esposizione alla luce del giorno e del fatto che fa troppo caldo per dormire comodamente. La privazione del sonno aumenta la produzione di cortisolo, un ormone dello stress che guida il desiderio di zucchero, la ritenzione idrica e l’aumento delle scorte di grasso.

Altro fattore da non sottovalutare sono le alte le temperature che non incoraggiano le attività fisiche; quelle molto calde hanno l’effetto opposto e le persone optano per giornate estive sedentarie rinfrescate dall’aria condizionata.

Ma allora qual è il periodo migliore per dimagrire?
La primavera, si scopre, essere la stagione più favorevole. La ricerca scientifica dimostra che durante i mesi invernali e estivi le persone progettano il dimagramento ma in primavera riescono a seguire effettivamente un’alimentazione sana, a praticare esercizio fisico e ad avere una mente più recettiva ai progetti di benessere fisico.

In conclusione cerchiamo di monitorare il nostro peso corporeo tutto l’anno, almeno una pesata a settimana, per prendere consapevolezza di noi stessi e se si verificano, o per motivi stagionali o per motivi personali, incrementi di peso corporeo si possa rimediare in condizioni di vita favorevoli.

(Fonte: fatherly.com)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post recenti