Strategie anti-fame

 In Benessere Alimentare, Dieta

Le cause dei cosiddetti “attacchi di fame” possono essere molteplici, dal non aver mangiato abbastanza durante i pasti, alla noia, allo stress: quello che hanno in comune è la tendenza, da parte di chi ne soffre, a ricercare un senso di sazietà immediatamente soddisfacente, attraverso cibi molto spesso calorici quando non addirittura attraverso il cosiddetto “junk food”, con conseguenze sulla linea e sulla salute.

Come combattere gli attacchi di fame?

Gli attacchi di fame si possono combattere: mantenendosi attivi e il più possibile liberi da stress si evitano i fattori psicologici che portano a mangiare senza averne davvero bisogno, mentre evitando lunghi digiuni e consumando i cibi giusti si può ottenere un senso di sazietà reale e più duraturo, che permetta di tenersi alla larga da spuntini extra fino al pasto successivo.
Le fibre contenute nei cereali integrali (sia in chicco intero che sotto forma di prodotti derivati da farine non raffinate) producono un senso di pienezza soddisfacente che dura più a lungo di quello offerto dalla loro controparte proveniente da cereali lavorati. Può essere utile accompagnare la dose di carboidrati con un abbondante contorno di verdure, in modo da raddoppiare l’apporto di fibre senza aumentare in modo significativo quello calorico. Ancora più soddisfacente può risultare un piatto unico, che includa anche delle proteine magre, come quelle delle carni bianche, del pesce, dei legumi e del tofu.
Spesso sottovalutata, una buona prima colazione gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento in salute del nostro organismo e nel combattere la fame durante la giornata: una colazione ideale include proteine (da yogurt, latte o uova), cereali integrali e frutta fresca o secca, e permette di iniziare la giornata con energia.
Tra un pasto e l’altro è consigliabile fare merenda o uno spuntino con un alimento sano, ad esempio un frutto, oppure nocciole e uno yogurt: autoregolandosi si eviteranno gli eccessi e l’assunzione di cibi ipercalorici, mantenendo il proprio organismo in piena attività.
Anche mangiare seduti, lentamente e concentrandosi su ciò che si sta facendo può aiutare ad evitare precoci attacchi di fame.
Queste piccole accortezze risultano, sul lungo termine, essere strategie vincenti per combattere un’abitudine malsana che può vanificare gli sforzi di qualunque regime dietetico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post suggeriti
CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!