Sostenere il cambiamento delle abitudini

Quando alla pratica del coaching si unisce la dietologia, è importante trasmettere al paziente le informazioni di educazione nutrizionale che possono essergli utili, facendo sì che si radichino profondamente in lui e che si venga a creare un vero desiderio di modificare le proprie abitudini dopo aver compreso che è per il suo meglio.
Anche chi ha appreso grazie al coach cosa è meglio per se stesso, però, potrebbe incontrare delle difficoltà nel cambiare delle abitudini errate, per diversi motivi:

  • potrebbe non avere consapevolezza di cosa ha influenzato fino a questo momento il suo stato di salute e il suo peso corporeo, nè dei cambiamenti che sono avvenuti in lui: è necessario pertanto aiutare il paziente a prendere consapevolezza delle modificazioni che sta attraversando il suo organismo, riconoscere le sue responsabilità e affrontare serenamente un percorso verso scelte alimentari più sane
  • la mancanza di consapevolezza potrebbe riguardare anche le aspettative sul percorso di educazione alimentare, che dev’essere la risoluzione realistica e oggettiva di un problema, non la proiezione di desideri irrealistici: concretizzando gli obiettivi è possibile concentrarsi su uno stile di vita più equilibrato
  • gli schemi mentali limitanti riguardanti il proprio metabolismo e le capacità di modificarsi del proprio organismo possono costituire una difficoltà nel raggiungimento effettivo di obiettivi: bisogna pertanto indagare questi pensieri e trasformarli in propositività
  • la vera motivazione che spinge il paziente a intraprendere questi cambiamenti può fare la differenza nel raggiungimento o meno dei risultati sperati.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post suggeriti