Come ringiovanire lo sguardo senza bisturi

Lo sguardo esprime i nostri sentimenti in un solo istante e spesso esprime tutto di una persona.
Il medico estetico può intervenire per donare un’espressione più giovane e fresca al nostro sguardo con tecniche di ringiovanimento. Tra queste ci sono le iniezioni di tossina Botulinica che si utilizzano per eliminare la comparsa di linee e rughe intorno agli occhi.

Cos’è la tossina botulinica? Come funziona?

La tossina botulinica, comunemente chiamata “Botox”, è un farmaco che indebolisce le contrazioni muscolari che causano la comparsa delle rughe. Le fiale di tossina Botulinica contengono tre ingredienti principali: tossina botulinica di tipo A, albumina umana e cloruro di sodio. Il principio attivo, che ha l’effetto maggiore, è la tossina botulinica A. Quando viene iniettato nei muscoli, la tossina botulinica blocca gli impulsi nervosi che causano la contrazione di un particolare muscolo. Il muscolo non può muoversi e questo riduce la comparsa delle rughe.

La tossina botulinica può solo ridurre le rughe nelle aree del viso che si muovono. I medici estetici di solito lo usano sulle rughe tra le sopracciglia, chiamate rughe glabellari, nonché sulle rughe della fronte e sulle zampe di gallina ai lati degli occhi. La tossina botulinica non è una soluzione permanente alle rughe. In 3- 6 mesi cesserà di bloccare gli impulsi nervosi e i muscoli inizieranno a contrarsi.

Il trattamento con la tossina botulinica ha effetti collaterali?

Tra alcuni degli effetti collaterali noti ricordiamo:

  • Sanguinamento
  • Lividi
  • Vertigini
  • Svenimento
  • Dolore al sito di iniezione
  • Arrossamento

Le persone con determinate condizioni croniche non dovrebbero essere trattate con la tossina botulinica. Queste condizioni includono la sclerosi laterale amiotrofica, comunemente chiamata malattia di Lou Gehrig, così come la miastenia grave e la sindrome di Lambert-Eaton correlata.

Ci sono alternative alla tossina botulinica?

Microniezioni di acido ialuronico lungo il decorso della ruga periorbitale, o microponfi o impianto con microcannula di acido ialuronico a bassa densità nell’area sottoculare. Il trattamento laser è un’altra opzione. Questi trattamenti stimolano la crescita del collagene nella pelle, facendola apparire più tesa.

Anche i nostri comportamenti possono fare la differenza nella cura dei nostri occhi:

  • Dormire almeno 7 o 8 ore a notte;
  • Curare le allergie stagionali che causano gonfiore agli occhi con farmaci da banco, come gli antistaminici;
  • Astenersi dal fumare;
  • Evitare l’eccesso di sodio nella dieta, che può indurre il corpo a trattenere l’acqua, portando ad un accumulo di pelle fluida e gonfia;
  • Dormire con la testa leggermente sollevata, per evitare che il liquido si raccolga sotto gli occhi;
  • Astenersi dall’esposizione eccessiva al sole e indossare sempre la protezione solare con tempo soleggiato;
  • Utilizzare regolarmente cosmetici che possono aiutare ad ammorbidire e levigare la pelle sotto gli occhi e comunque indicate per il problema specifico.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post recenti