Tutto quello che devi sapere sul colesterolo VLDL

 In Benessere, Dieta

Il colesterolo VLDL, ovvero il colesterolo lipoproteico a densità molto bassa, è una tipologia di lipoproteina ​​a bassa densità (LDL), comunemente riconosciuto con l’appellativo di colesterolo “cattivo”.

Il corpo ha bisogno di un po’ di VLDL per funzionare correttamente tuttavia la sua eccessiva presenza può aumentare il rischio di sviluppare altre condizioni di salute, comprese le malattie cardiache.

Spesso, però, per paura e scarsa informazione, si diffondono idee e rimedi sbagliati in merito al colesterolo “cattivo”. Bisogna tenere ben presente che, anche in questo caso, prevenzione e informazione sono la migliore medicina. Così, con questo articolo, analizzeremo il colesterolo VLDL, partendo dal che cos’è e dal cosa fa per arrivare poi a capire come mantenere i livelli entro un intervallo sano.

Cos’è VLDL? Quali sono i rischi di alti livelli di VLDL?

Per comprendere che cos’è il VLDL, dobbiamo fare un passo indietro, specificando, in primis, che cos’è il colesterolo.

Il colesterolo è una sostanza cerosa e grassa di cui il corpo ha bisogno per mantenere le cellule e gli organi sani. Il fegato produce tutto il colesterolo di cui il corpo ha bisogno. Tuttavia, è presente anche in molti alimenti, tra cui:

  • carne rossa
  • crostacei
  • uova
  • latticini

Esistono due tipi principali di colesterolo: lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) e lipoproteine ​​ad alta densità (HDL). Le persone spesso si riferiscono a LDL come colesterolo “cattivo” e HDL come colesterolo “buono”. LDL porta colesterolo e grassi alle cellule del corpo. HDL porta il colesterolo in eccesso al fegato per la rimozione dal corpo.

Fatte le dovute precisazioni, parliamo del VLDL. Esso è un tipo di colesterolo lipoproteico prodotto dal fegato. Nello specifico, è un tipo di colesterolo LDL. Tuttavia, mentre LDL trasporta principalmente il colesterolo, VLDL trasporta i trigliceridi, ossia una tipologia di grasso, alle cellule e ai tessuti del corpo. Se il corpo ha più VLDL del necessario, il surplus circola nel sangue, contribuendo all’accumulo di placca. La placca è una sostanza grassa e appiccicosa che comprende grasso, colesterolo, calcio e altri materiali nel sangue. Nel tempo, si attacca all’interno delle arterie e poi si indurisce, rendendole più strette. Il termine per questo processo è arteriosclerosi, che impedisce al sangue di fluire liberamente nel corpo.

Ogni cellula ha bisogno di una pronta fornitura di sangue ricco di ossigeno e sostanze nutritive per sopravvivere. Pertanto, alti livelli di VLDL possono contribuire all’arteriosclerosi, che può rendere una persona più suscettibile a malattie cardiache o ictus. Avere troppi trigliceridi, che sono i grassi che trasporta VLDL, può anche aumentare il rischio di una persona di sviluppare una malattia del fegato grasso non correlata all’alcol.

Secondo l’American Association for Clinical Chemistry (AACC), un normale livello di VLDL è fino a 30 milligrammi per decilitro (mg / dl), che equivale a 0,77 millimoli per litro (mmol / l). Le misurazioni al di sopra di questo indicano alti livelli di VLDL, che mettono la persona a rischio di malattie cardiache e ictus.

Come controllare i livelli di VLDL? L’elenco delle buone abitudini quotidiane.

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) affermano che il colesterolo alto non ha segni o sintomi. Pertanto, una persona può scoprire se ha il colesterolo alto solo sottoponendosi a un test del profilo lipidico.

I medici possono controllare i livelli di VLDL come parte di un test chiamato profilo lipidico. Questo esame del sangue esamina i grassi e le sostanze simili ai grassi, o lipidi, nel sangue. Non misura direttamente VLDL. Invece, guarda i livelli di trigliceridi nel sangue. La maggior parte di questi trigliceridi sarà nella VLDL, che li trasporta alle cellule.

Per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo “cattivo” è necessario seguire un corretto stile di vita a base di un ottimo regime alimentare e delle buone abitudini quotidiane come il regolare svolgimento di attività fisica.

Essere fisicamente attivi, infatti, aumenta la quantità di HDL, o colesterolo buono, nel corpo. Più HDL ha il corpo, più efficacemente può rimuovere VLDL dal sangue. Il fumo abbassa i livelli di colesterolo buono nel sangue, di conseguenza è necessario eliminare questo vizio dalla propria vita.

Alla luce di quanto detto, possiamo riassumere che il VLDL è un tipo di colesterolo cattivo che può contribuire al rischio di infarto e ictus. Adottare una dieta sana per il cuore, fare più attività fisica, astenersi dal fumare e mantenere un peso moderato sono i modi migliori per gestire i livelli di colesterolo. Il colesterolo alto non ha alcun sintomo. L’unico modo in cui le persone possono essere sicure dei propri livelli di colesterolo è chiedere a un medico un test del profilo lipidico. La maggior parte degli adulti dovrebbe idealmente sottoporsi a questo test ogni 4-6 anni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post recenti