Qual è il tipo di Yoga più adatto alle tue esigenze? Eccone 5 tipi

Lo yoga è un’antica disciplina indiana che offre benefici psicofisici ed un equilibrio basato su esercizi di respiro e particolari posizioni del corpo, in grado contemporaneamente di rilassare e rinforzare i muscoli.
 Uno degli ostacoli principali incontrati da chi vorrebbe provare è capire quale tipo di yoga è più adatto alle proprie esigenze.

5 tipi di Yoga e le loro caratteristiche

Hatha yoga, un ottimo modo per cominciare. “Hatha” è un termine generale che racchiude tutti gli esercizi tipici di questa disciplina. Al giorno d’oggi, indica una pratica lenta e gentile. L’hatha yoga può essere un buon modo per iniziare perché offre un’introduzione alle posizioni base in un ambiente informale.

Ashtanga, una sfida in movimento. L’ashtanga è uno stile intenso e fluido che prevede una serie di posizioni eseguite sempre nello stesso ordine. Richiede una pratica costante ed una buona preparazione fisica.

Bikram Yoga. Introdotto per la prima volta da Bikram Choudhury, questo nome è diventato sinonimo di una pratica eseguita in una stanza riscaldata a 95-100°. Il calore permette uno scioglimento efficace delle tensioni muscolari e promuove il rilassamento.

Kundalini, respiro e movimento. Il movimento del corpo accompagnato dal respiro è una caratteristica comune a tutti i tipi di yoga ma enfatizzato nella sua sincronia in modo particolare nel Kundalini.

Power yoga. A metà degli anni ‘90 gli insegnanti di yoga tradizionale hanno cercato modi per rendere lo yoga più accessibile. Il power yoga è stato inizialmente influenzato dall’intensità dell’Ashtanga, ma ha poi reso possibile una maggior variabilità nelle pose disponibili agli insegnanti.

5 tipi di Yoga e tutti i benefici

Recentemente, molti studi scientifici hanno dimostrato che lo yoga, nei suoi vari stili, ha importanti benefici per la salute. Può aiutare i pazienti con diabete, ipertensione e sindrome ansiosa-depressiva. Nella popolazione più anziana, in particolare, la pratica dello yoga riduce significativamente il rischio cardiaco e respiratorio, e migliora le performance fisiche e cognitive sia nei pazienti sani che in quelli con morbo di Parkinson; infine riduce lo stress e promuove un migliore riposo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post recenti