Probiotici

I probiotici sono batteri che per essere definiti tali devono avere le seguenti caratteristiche:

  • Avere origine umana
  • Resistere ai succhi gastrici, pancreatico e alla bile
  • Essere in grado di colonizzare nell’intestino
  • Aderire alle cellule della mucosa intestinale
  • Avere un’azione antagonista nei confronti dei microrganismi patogeni
  • Avere effetti benefici sulla salute clinicamente dimostrati
  • Non devono avere effetti collaterali

Esistono vari ceppi di probiotici, ognuno dei quali ha caratteristiche particolari e una sua funzione specifica anche se i meccanismi di azione sono comuni a quasi tutti i ceppi come la resistenza alla colonizzazione nell’intestino da parte di batteri patogeni.

I Lactobacillus, i bifidobacterium, i Saccharomyces boulardii e gli Enterococchi sono fra i ceppi più comuni, quello che ha attirato maggiore attenzione da parte degli studiosi è il Bifidobacterium animalis ssp lactis BB12, in quanto si è dimostrato affidabile e sicuro nell’uso da parte dei soggetti più a rischio (anziani, neonati, donne in gravidanza) per il trattamento della stipsi.

I fermenti lattici sono probiotici?

La definizione fermenti lattici non identifica i probiotici perché i fermenti lattici (lactobacilli) sono batteri la cui azione sul latte produce acido lattico mentre ad esempio il Saccharomyces boulardii non è in grado di farlo.

I benefici derivanti dall’azione dei probiotici sono molteplici:

  • Ripristino della flora batterica nell’intestino
  • Contrasto dell’insediamento da parte dei batteri patogeni
  • Avviamento del sistema immunitario intestinale e sistemico
  • Disattivazione delle tossine batteriche
  • Produzione di sostanze antibatteriche

E tanti altri benefici.

Per questo motivo sono assunti sia sottoforma di integratore sia attraverso alimenti funzionali per molte patologie intestinali (diarrea da varie origini), per l’intestino irritabile, per le infezioni da Helicobacter pylori e per le patologie infiammatorie dell’intestino. Attualmente si sta studiando l’uso di alcuni probiotici e di lisati batterici in patologie dell’apparato respiratorio e infezioni genitourinarie per la sua azione di immunostimolante.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post recenti