Mani screpolate: cause e rimedi naturali

 In Medicina Estetica

Nei mesi invernali può capitare spesso che la pelle delle mani si screpoli, desquami o si riempia di taglietti: si tratta di un fenomeno non grave ma sicuramente fastidioso.
L’intera epidermide umana è ricoperta da un sottile strato protettivo, detto barriera idrolipidica, e composta principalmente da grassi. L’azione di vento e freddo sulle parti esposte, come appunto le mani, può far restringere i vasi sanguigni, costringendo la pelle sovrastante a limitare la produzione di determinate sostanze, nello specifico questi grassi protettivi, rendendo la cute secca e squamosa.
Anche i raggi UV del sole possono intervenire, nei mesi più caldi, danneggiando permanentemente le fibre di collagene e elastina. Altre cause possono essere lavaggi eccessivi con detergenti troppo aggressivi, cattiva asciugatura, smog, predisposizione genetica.

I rimedi per le mani screpolate

Il primo passo per contrastare questo inestetismo è bere acqua a sufficienza, perché una buona idratazione passa soprattutto dall’interno del nostro organismo.

Poi è possibile utilizzare una delle svariate creme in commercio (assicurandosi che abbiano anche un buon filtro UV) oppure un rimedio casalingo per riequilibrare la barriera idrolipidica della cute.

  • L’olio d’oliva è il trattamento più semplice e comune: va applicato e tenuto in posa per una ventina di minuti, e la ricchezza in vitamine A ed E, antiossidanti, contrasta anche l’invecchiamento cutaneo, l’acne e l’ingiallimento delle unghie.
  • Anche l’olio di mandorle dolci, emolliente, nutritivo ed elasticizzante, può essere utilizzato in modo simile.
  • Un rimedio più esotico ma comunque facilmente reperibile anche nei supermercati è il burro di karitè, che può essere applicato come una crema ed è in grado di nutrire a fondo la pelle e proteggerla dalle intemperie.
  • Il gel d’aloe vera, tenuto come impacco per l’intera notte, è in grado di riparare i danni del freddo e di alleviare le scottature cutanee: si può trovare in commercio oppure ricavare direttamente dalla foglia d’aloe.
  • Infine, mettere a bagno le mani per un quarto d’ora circa in un infuso tiepido di camomilla dà sollievo alle mani infiammate ed arrossate, lenendo il prurito e ammorbidendo la cute.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post suggeriti