L’importanza del sale

 In Benessere Alimentare, Dieta

Molti nutrizionisti sostengono che il sale faccia male e che sia da preferire una dieta che lo elimini o comunque lo riduca, perché porterebbe allo sviluppo e all’aggravamento dell’ipertensione arteriosa, ma questo non è del tutto vero. In realtà solo alcuni dei pazienti ipertesi sono particolarmente sensibili al sale e vedono miglioramenti da una dieta povera di questo elemento. Negli altri casi può essere utile piuttosto mantenersi idratati e assicurarsi un buon apporto di magnesio.

I benefici del Sale

Se i valori sanguigni sono regolari il sale, consumato nelle quantità raccomandate, è essenziale per il buon funzionamento dell’organismo: grazie ai numerosi minerali in esso contenuti (sodio, iodio, cloro…) sostiene le funzioni delle ghiandole surrenali e della tiroide, mantiene attivo il sistema nervoso, disintossica le cellule dalle tossine e aiuta a mantenere stabile la pressione sanguigna.

Il sale marino raffinato

Questi benefici riguardano il sale marino non raffinato: quello raffinato, invece, viene privato di tutti i suoi principi utili, anzi spesso viene addizionato con sostanze chimiche senza alcun valore biologico, come ferrocianuro di sodio, citrato di ammonio e silicato di alluminio. Come tutti gli alimenti raffinati, inoltre, aumenta l’acidità del corpo perché privo di minerali alcalini, ostacolando così il buon funzionamento di cervello, fegato, reni e sistema immunitario senza fornire, di contro, alcuna vitamina o principio attivo (anzi, se ne consumano le scorte per digerirli) e portando allo sviluppo di malnutrizioni anche croniche.
Per chi pratica attività fisica reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione è particolarmente importante, perché permette il buon funzionamento del sistema muscolare e nervoso e la produzione di energia.
È comunque buona norma tenere sotto controllo i valori della propria pressione sanguigna e i livelli di sali minerali in circolo con l’aiuto di un nutrizionista, ed evitare i cibi trattati e pronti che possono portare a un disequilibrio biochimico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post suggeriti