Legumi che passione: tutte le varietà che non devono mai mancare a tavola

I legumi sono alimenti altamente proteici: contengono proteine in quantità uguale o superiore alla carne e in quantità doppia rispetto ai cereali. Da soli però non bastano per soddisfare il fabbisogno proteico giornaliero perché, a differenza delle fonti animali, non contengono tutti e 8 gli amminoacidi essenziali, e vanno perciò combinati coi cereali. Avendo l’accortezza di cucinare legumi e cereali insieme (ad esempio in un piatto unico) i legumi risultano essere una fonte proteica molto più vantaggiosa rispetto alla carne: sono maggiormente sazianti e meno calorici, producono meno scarti metabolici e affaticano quindi meno i reni, inoltre il loro contenuto di fibra agevola la salute intestinale e tiene sotto controllo la glicemia. Sono anche ricchi di ferro, fosforo, potassio, magnesio e vitamine del gruppo B.

I legumi: come ovviare al problema del meteorismo dopo il loro consumo.

Il senso di gonfiore e il meteorismo accusato da alcune persone dopo il consumo di legumi è dovuto alla difficoltà di digestione della buccia: si può ovviare abituando gradualmente il proprio intestino a questi alimenti o aggiungendo un pizzico di bicarbonato all’acqua di cottura per ammorbidirne la parte esterna.

I legumi: mille e una varietà!

Esistono moltissime varietà di legumi, i più utilizzati sono:

  • Ceci: in grado di ridurre l’omocisteina e di abbassare i livelli di colesterolo LDL;
  • Fagioli: ricchi di calcio, tengono sotto controllo pressione e colesterolo;
  • Fave: aumentano i livelli di dopamina e contengono fitoestrogeni, utili nella lotta al cancro mammario;
  • Lenticchie: migliorano le difese immunitarie e aiutano a prevenire molte forme di tumore;
  • Piselli: poco calorici, ricchi di isoflavoni che combattono l’osteoporosi e le malattie cardiovascolari;
  • Soia: ricca di calcio, migliora i sintomi della menopausa e aiuta a prevenire i tumori femminili.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post recenti