L’aperitivo

 In News, Vario

Il momento dell’happy hour  è per molte persone  il più gustoso e stuzzicante della giornata.

Rappresenta infatti il momento ideale, dopo una lunga e faticosa giornata, per fare due chiacchere con gli amici e socializzare un po’. Questa piacevole abitudine rischia di rivelarsi dannosa per la linea e la salute.

Bevande dolci e alcoliche, stuzzichini troppo grassi, salati e ipercalorici rappresentano in questo senso un pericolo da non sottovalutare; basti pensare che occorrono solo 10 patatine per mettere insieme 165 calorie e che un cocktail alcolico può apportarne anche 300! Esistono però diverse interessanti alternative light ai cockailt tradizionali: accanto al mocktail ( bevanda di frutta e verdura a base di acqua Evian, nota anche come Detox Evian Cocktails, dove si trovano  racchiuse tutte le virtù di frutta, verdura e spezie insieme all’ azione disintossicante di una fra le più ricercate acque minerali), stanno infatti cominciando a diffondersi sempre di più gli smoothies, centrifugati di frutta e verdura simili a mousse cui talvolta viene aggiunta di una goccia di alcol, che apportano all’incirca 50 calorie a porzione.

Per tutti coloro che non amano frullati di frutta e verdura il consiglio è  di aver cura  di scegliere almeno bevande più leggere: un bicchiere di spumante ad esempio (50 calorie) o un Bellini (spumante e succo di pesca, per sole 90 calorie) o un Rossini (spumante e succo di fragole, 85 calorie). Da non sottovalutare neanche la birra con le sue circa 150 calorie.

Cercare di non arrivare affamate all’happy hour, fare una merenda leggera a metà pomeriggio è il modo migliore per resistere alle tentazioni dei sempre più ricchi buffet offerti da pub e wine bar. Bisognerebbe lasciar perdere le patatine fritte e le tartine, soprattutto se condite con la maionese; meglio i bastoncini di verdura e, soprattutto, i sottaceti che apportano solo 10 calorie per 100 grammi.

Per sapere precisamente quante calorie contiene una bevanda alcolica bisogna fare questo calcolo : (gradazione alcolica * 0,8* volume in centilitri)/10; questo significa che le bevande alcoliche più frequenti hanno le seguenti calorie:

  • 1 bicchiere di vino rosso a 10° 150 ml 82 Kcal
  • 1 bicchiere di vino bianco a 11° 150 ml 80 Kcal
  • 1 bicchiere di vino cotto tipo Porto 50 ml 225 Kcal
  • 1 bicchiere di kir 150 ml 240 Kcal
  • 1 bicchiere di moscato 150 ml 163 Kcal
  • 1 vodka all’arancia 150 ml 211 Kcal
  • 1 bloody mary 150 ml da 105 a 180 Kcal (da brut a secco)
  • 1 bicchiere di champagne 150 ml da 125 a 200 Kcal
  • 1 birra 330 ml 128 Kcal
  • 1 Martini 80 ml 177 Kcal (40 ml) = 100 Kcal
  • 1 bicchiere di gin 80 ml 124 Kcal
  • 1 whisky 40 ml 100 Kcal

Idee per un aperitivo light

Bruschette colorate

Ingredienti

  • 1 melanzana piccola
  • 2 zucchine
  • 1 peperone rosso
  • 2 pomodori
  • 1 spicchio d’aglio
  • origano
  • 2 cucchiai di olio
  • foglie di basilico
  • 8 fette di pane casareccio

Preparazione

Lavate e tagliate a fettine la melanzana e le zucchine, grigliatele su una piastra. Arrostite il peperone, spellateli e tagliateli a liste.

Lavate il basilico e tritatelo, mettetelo in una ciotola con un pizzico di origano, un pizzico di sale e l’olio. Mescolate, coprite e lasciate insaporire per mezz’ora.

Sfregate l’aglio sulle fette di pane casereccio, distribuite sopra il composto di basilico, mettetele in forno caldo a 180° a tostare. Lavate e tagliate a fettine i pomodori e distribuiteli sulle fette di pane tostato e alternate con le verdure grigliate.

Rimettete le bruschette nel forno caldo per qualche minuto. Servire calde.

Involtini di zucchine alla ricotta

Ingredienti

  • 2 zucchine grandi
  • 100 g di ricotta
  • 30 g di gorgonzola dolce
  • olio extra vergine d’oliva
  • 1 mazzetto di basilico
  • erba cipollina fresca
  • sale q.b.

Preparazione

Le zucchine possono essere grigliate oppure sbianchite per 3 minuti in pochissima acqua bollente salata.

  • Mondate e lavate le zucchine e affettatele nel senso della lunghezza, per ottenere delle fette lunghe una decina di centimetri, non tanto sottili.
  • Se volete grigliarle mettetele in una placca da forno ricoperta di carta forno e cuocetele per 15 minuti a 220°. Oppure sbianchitele in una padella larga con un dito di acqua bollente salata per 3 minuti, poi scolatele con un mestolo forato e fatele raffreddare.
  • In una terrina lavorate la ricotta con il gorgonzola, unite 1 cucchiaio di olio, un pizzico di sale e l’erba cipollina spezzetata, fino ad ottenere un composto cremoso e liscio.
  • Mettete un cucchiaino di crema di ricotta sull’estremità di ogni fetta di zucchina. Sovrapponete una foglia di basilico e avvolgete creando i vostri involtini.
  • Disponete gli involtini di zucchine in un piatto, irrorate con un filo di olio extra vergine e decorate con erba cipollina e completate con una manciata di songino (valeriana)

Se volete servire gli involtini caldi, una volta pronti passateli in forno a 220° per 5 minuti.

Cocktail light

Ingredienti

  • 4 dl  acqua tonica
  • qb    fragole
  • qb    pompelmo rosa
  • 1 n   pompelmo (succo)
  • 0.5 l succo di uva conservato non zuccherato
  • 1 n   arancia (succo)

Preparazione

Ecco un cocktail rinfrescante e leggero. Versate in una caraffa 4 dl di acqua tonica, il succo di un pompelmo, quello di un’arancia e mezzo litro di succo d’uva non zuccherato. Aggiungete fragole fresche e spicchi di pompelmo rosa pelati al vivo e lasciate al fresco per un’ora.

Tratto da “Dietaland.it”

Recent Posts
CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!