La cucina indiana

 In News, Vario

Il grosso problema delle cucine etniche è l’impossibilità di avere un’idea del contenuto calorico a partire dal nome del piatto.

Avere poche e semplici indicazioni è forse il modo migliore di districarsi nella selva di nomi senza particolare significato nutrizionale. Le valutazioni che esporremo sono solo in base alle calorie e non al gusto e/o alla qualità dei piatti.

Molte ricette indiane sono vegetariane, ma ciò non significa che siano ipocaloriche. Questa cucina usa una grande quantità di grassi, in particolare il burro chiarificato (ghee), un interessante prodotto (per chi non vuole chiarificarsi il burro da sé) che si trova nei negozi di specialità orientali.

Preferite le specialità tandoori che prendono il nome dal forno di argilla (tandoor) usato per cucinarle. Purtroppo in generale i piatti sono fritti, persino il pane (nella varietà poori; da preferirgli il chapati). Da notare che le salse spesso sono a base di yogurt anziché di creme grasse.

Da preferire

  • Chutney (salsa)
  • Dahi (polpettine di lenticchie) e Mattar (a base di legumi)
  • Masala (curry)
  • Paneer (formaggio fresco)
  • Pulao (riso)
  • Raita (salsa allo yogurt e cetriolo)

Da evitare

  • Paste (in genere fritte)
  • Ghee (burro chiarificato)
  • Korma (salsa molto grassa)
  • Noce di cocco
  • Poori (pane fritto)
  • Samosas (stuzzichini fritti)

Fonte:”www.albanesi.it”

Curry di manzo di goa

Ingredienti

  • Carne di manzo magra, 500 g
  • Cipolla, 1
  • Spicchi di aglio, 3
  • Peperoncini verdi, 3
  • Un quarto di radice di zenzero fresca
  • Coriandolo macinato, 1 cucchiaino
  • Curcuma, 1/2 cucchiaino
  • Cumino o semi di anice, 2 cucchiaini
  • Latte di cocco allungato con acqua, 1 dl
  • Ghee, 50 g
  • Sale

Preparazione

Tagliate la carne a dadini di 2 cm circa di lato. Sbucciate e tritate la cipolla. Pelate l’aglio e lo zenzero. Riduceteli in una crema passandoli nel   tritatutto. Eliminate i semi dei peperoncini e sminuzzateli.

Fate fondere il ghee in una casseruola. Dorate leggermente la cipolla. Unite la carne, i peperoncini, la crema di aglio e zenzero, la curcuma. Rimestate il tutto e cucinate per sette, otto minuti, finché il grasso sarà   ben assorbito.

Unite il cumino, il coriandolo, il latte di cocco e il sale. Versate un po’ di acqua, se necessario, e continuare la cottura per mezz’ora.

Note: lo stesso piatto può essere realizzato con carne magra di agnello.

Recommended Posts
CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!