La creatina

 In News, Vario

La creatina (dal greco kreas=carne), o metil guanidinacetato, è un aminoacido naturalmente presente nel nostro organismo.

Esso interviene, dal punto di vista metabolico, per soddisfare le richieste energetiche del meccanismo  che si attiva non appena inizia uno sforzo muscolare intenso

Fabbisogno

Il fabbisogno giornaliero di creatina è  stimabile in circa 2 grammi di cui la metà deriva dalla sintesi endogena (soprattutto a livello del fegato) e metà dalla quota assunta con le carni. La sola quota endogena è in grado di coprire i fabbisogni anche in caso di diete vegetariane.

Le Linee Guida ministeriali specificano che l’ utilizzo di creatina si può configurare, a fini dietetici in relazione a particolari esigenze legate, per esempio, ad un aumentato fabbisogno o ad una ridotta sintesi. Se la dose consigliata è pari a 4-6 grammi al giorno, questa non può superare un periodo di assunzioni di trenta giorni. Oltre tale periodo la dose non deve essere superiore a 3g/ giorno.

In tal senso, il ricorso a questa sostanza, come a qualunque altro tipo di integratore, non giustificato da reali necessità nutrizionali o mediche, rischia di rappresentare un primo passo verso le lusinghe del doping.

È stato dimostrato  che assumere la creatina con grandi quantità di glucosio (ad es. 80-100 g) o carboidrati/proteine (ad es. 50-80 g di carboidrati con 30-50 g di proteine), che notoriamente aumentano i livelli di insulina nel sangue, può essere un modo efficace di migliorare la captazione della creatina.

Effetti collaterali della creatina

Gli effetti collaterali segnalati nella letteratura medica e scientifica sono: aumento del peso, disturbi di stomaco, crampi muscolari, disidratazione e aumento del rischio di stiramenti muscolari.

L’integrazione a breve e/o a lungo termine con creatina può  aumentare lo stress dei reni.

Fonte : “www.menshealth.it”

Recent Posts
CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!