Intervista al dottor Zein Obagi, il dermatologo delle star

 In Medicina Estetica, Vario

Riporto un’intervista del dottor Zein Obagi , l’uomo che “ferma il tempo”, dermatologo delle star di Hollywood e direttore della clinica di Beverly Hills Zo skin health.

In questa intervista si fa riferimento a cinque step fondamentali per il ringiovanimento cutaneo sempre rispettando i canoni della bellezza fisiologica senza stravolgere le linee e i volumi del viso.

In questo articolo si fa riferimento all’uso dell’acido polilattico, un noto filler dermico che stimola i fibroblasti a produrre collagene e viene riassorbito dopo sei mesi ma resta il collagene che si è formato nei punti di impianto. E’ totalmente biodegradabile e biocompatibile se iniettato nei tessuti umani.

La pelle sana

«Una pelle sana? spiega Obagi, si ottiene educandola e stimolandola, per evitare che si addormenti, con attivi che agiscono sui fibroblasti affinché rinnovino collagene, elastina e ripristinino l’idratazione naturale e di conseguenza anche i volumi. Un passaggio, il primo, e comune a tutti: detersione mattina e sera, a cui si deve far seguire uno scrub almeno tre volte la settimana, senza dimenticare di tenere sotto controllo l’eccesso di sebo. L’invecchiamento inizia tra i 25-30 anni, le cellule, come dicevo, tendono ad addormentarsi e non producono più elastina e collagene. Bisogna stimolarle. Utile il retinolo, derivato della vitamina A, è una molecola piccola che raggiunge i ricettori cutanei sollecitandoli per favorire il ricambio cellulare uniformando e rassodando».

Il problema dell’acne

Contro l’acne, non solo giovanile, cosa funziona davvero?«L’acne colpisce a tutte le età: dilata i pori, crea cicatrici e imperfezioni, insomma rovina la pelle. Si può prevenire già nell’adolescenza, appena appaiono i primi punti neri o bianchi. Indispensabile: detersione con prodotto non oleoso per non impedire ai trattamenti successivi di agire. Poi scrub a base di acido salicilico che fa un massaggio meccanico con effetto stimolante. Ma soprattutto controllare il sebo con formule che contengono mix di acido salicilico e mandelico per impedire che si depositi. Alcuni pensano che il sebo sia indispensabile a nutrire ma in realtà irrita e crea infiammazione».

Le macchie sulla pelle

Macchie sulla pelle: cosa fare per eliminarle?«Le macchie compaiono per motivi genetici, ormonali, esposizione solare ma pure in seguito a peeling o trattamenti con laser senza aver preparato la pelle. I melanociti sono come un polipo, sollecitati producono melanina che si distribuisce in maniera orizzontale. Ma, ad esempio, una lunga esposizione ai raggi UV può farli impazzire così distribuiscono in verticale la melanina che si deposita sulla cute. Per tanto tempo si sono usate sostanze schiarenti come l’idrochinone. Adesso si preferiscono gli antiossidanti, tra cui le vitamine E, C ed A, ma anche peptidi e glutatione che intervengono a vari livelli nel processo della melanogenesi per inibire la produzione di melanina e stabilizzare i melanociti perché tornino a funzionare correttamente.

I raggi Uv sono sempre presenti. È indispensabile proteggere la pelle, estate e inverno, con formule arricchite di melanina naturale che è ad ampio spettro e dura più a lungo perché non evapora, a cui si devono aggiungere antiossidanti e filtri fisici come biossido di titanio e ossido di zinco»

Cosa fare per le pelli sensibili?

Ho la pelle sensibile: che precauzioni devo prendere?«Non esiste pelle sensibile ma indebolita a causa del troppo comfort. Si inizia da piccoli e si esagera da grandi. Cosa fare? Conoscere il tipo e trattarla soltanto con prodotti adatti. Meglio non utilizzare nulla piuttosto che un cosmetico sbagliato. Mai dimenticare l’effetto negativo di texture nutrienti, trucco pesante, olio, sole».

Tossina botulinica e filler: sì o no?

«Sì. chiude Obagi: la tossina botulinica iniettata in modo che non paralizzi il muscolo, ma vada ad indebolirlo per un effetto naturale. E solo filler composti da materiale riassorbibile, come l’acido polilattico, utilizzato non per riempire le rughe ma per rivitalizzare».

[image src=”/wp-content/uploads/2015/03/articolo-obagi.jpg” lightbox_caption=”” link=”true” ][lightbox thumbnails=”true”]
Recommended Posts
CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!