IL TRIFOGLIO ROSSO

 In Benessere, Benessere Alimentare

UN PICCOLO FIORE DALLE MOLTISSIME PROPRIETÀ

Il trifoglio rosso appartiene alla famiglia delle Fabaceae (o leguminose) ed è una pianta perenne assai diffusa e coltivata come erba da foraggio in moltissimi paesi del mondo, infatti fu proprio osservando e studiando le pecore australiane che se ne cibavano che negli anni ’50 si scoprì essere una fonte concentrata di composti fitoestrogenici.

Questo piccolo fiore è, inoltre, un concentrato di minerali, vitamine e isoflavoni.

Il fitocomplesso della pianta è caratterizzato da sostanze di natura isoflavonica: formononetina e biocianina, genisteina e daidzeina. La biocianina, nell’organismo, viene trasformata in genisteina che è uno dei fitoestrogeni a vantare il maggior potere antiossidante, ben tre volte superiore a quello della vitamina C ed ha un ruolo cruciale nell’inibire la crescita delle cellule tumorali.

Il trifoglio rosso è inoltre ricchissimo di calcio, cromo, magnesio, niacina, fosforo, potassio, silicio, tiamina e vitamina A vitamina B-12, vitamina E, K e C, stimola la mineralizzazione ossea aiutando a curare e prevenire l’osteoporosi.

L’importante presenza di estrogeni allevia i sintomi della sindrome premestruale, come il dolore al seno, il gonfiore e il nervosismo, oltre ad essere un prezioso alleato nel combattere i disturbi della menopausa. Gli isoflavoni agiscono infatti come gli estrogeni, aiutando a contrastare i disturbi legati alla menopausa: le vampate di calore, il nervosismo e i sintomi depressivi.

Proprio a causa della sua così elevata quantità di fitoestrogeni, il trifoglio rosso va evitato in tutti i casi in cui si debbano evitare effetti estrogenici, come nelle donne in gravidanza o affette da endometriosi, fibromi uterini e tumori del seno, delle ovaie o dell’utero, nei bambini durante la prima infanzia e anche negli uomini in caso di carcinoma della prostata.

Usato come infuso, può aiutare rivelarsi utilissimo nella cura delle affezioni respiratorie come la bronchite, la raucedine e la tosse e per alleviare i disturbi gastrici: diarrea, gastrite e inappetenza.

Applicato in bagni ed impacchi allevia i sintomi irritativi ed infiammatori della pelle in caso di eczemi, psoriasi e acne.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!