Ginnastica facciale

La ginnastica facciale comprende una serie di esercizi considerati utili al fine di attenuare le rughe ed effettuare un lifting naturale, rafforzando i muscoli del viso, tonificando la pelle e restituendole elasticità. Sono molti infatti i fattori che possono favorire la comparsa di rughe, dall’avanzare dell’età, ad un’esposizione non protetta al sole, al fumo, ad una dieta poco equilibrata. La ginnastica facciale è in grado di contrastare la perdita di tono e turgore dei muscoli del volto, e la conseguente lassità della pelle. Ha benefici anche sulla circolazione sanguigna, riossigenando così i tessuti della zona interessata e favorendo il drenaggio di liquidi che eviteranno di accumularsi sotto gli occhi formando le antiestetiche borse, e sullo sviluppo osseo.
Ha origini antichissime, e viene utilizzata anche in fisioterapia oltre che per fini meramente estetici. Non presenta controindicazioni, e per quanto sia più praticata dalle donne, gli esercizi sono adatti anche agli uomini.

Quali sono gli esercizi di ginnastica facciale?

Gli esercizi di ginnastica facciale comprendono sia movimenti atti a mantenere in esercizio i muscoli del viso che massaggi localizzati, da praticare con costanza almeno 3 volte a settimana 10 minuti al giorno per un mese per vedere i primi risultati.
Uno degli esercizi più comuni consiste nel mantenere per 10 secondi un’espressione corrucciata, per poi alternarla ad una stupita, in modo da appianare le rughe della fronte e sollevare le palpebre cadenti, oppure nel fingere di dare un bacio mantenendo la posizione per eliminare le rughe del contorno labbra, o ancora opponendo resistenza con le mani all’abbassamento degli zigomi.
Dopo questi esercizi è consigliabile lavare il viso e fare un massaggio con una crema idratante in modo da nutrire la pelle e favorire la ripresa della microcircolazione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post recenti