Frutta e verdura di metà autunno

  • Zucca: le zucche sono ortaggi versatili di cui si possono consumare sia la polpa che i semi, poveri di calorie a fronte di un alto potere saziante e ricchi di betacarotene, vitamine A,B e C, e svariati minerali (calcio, ferro, sodio, potassio, magnesio, manganesio, fosforo, rame…). Si usano per risotti, torte salate, vellutate e dolci. L’olio estratto dai semi aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo.
  • Radicchio: ha proprietà depurative e diuretiche e ha pochissimi carboidrati. Aiuta il buon funzionamento del sistema immunitario grazie al suo alto contenuto di vitamina C e contiene fibre, sali minerali e antiossidanti utili contro l’artrite. Si gusta soprattutto in risotti e sformati.
  • Topinambur: è un tubero ricco di inulina (dal 7 al 30%), che a contatto con l’acqua fornisce all’alimento un alto potere saziante e lo rende pertanto alleato delle diete ipocaloriche. Riduce inoltre l’assorbimento del colesterolo e degli zuccheri da parte dell’intestino, ed è consigliato per questo a chi soffre di colesterolo alto e diabete. Si può consumare crudo, in insalate e zuppe, oppure in risotto.
  • Melograno: questo frutto dai semi color rubino è anticoagulante, ipocalorico e ricco di vitamina A e C. Viene usato per dolci, marmellate e succhi, mentre la cucina etnica lo utilizza in maniera più diffusa.
  • Cachi: è un frutto ricco di acqua e sali minerali, più ricco di zuccheri rispetto ad altri frutti e quindi un ottimo spuntino per gli sportivi o per chi fa molta attività. Ha molte fibre, contiene betacarotene, potassio e vitamine A e C.
  • Castagne: sono ricche di carboidrati complessi e hanno un valore nutritivo simile a quello dei cereali, a cui possono essere sostituite in casi di intolleranze. Contengono vitamine, acido folico e svariati sali minerali. Possono consumarsi arrosto, bollite, in crema e incorporate in dolci.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post suggeriti