Il Disordine Affettivo Stagionale

 In Benessere

Il SAD è il Seasonal Affective Disorder cioè il DISORDINE AFFETTIVO STAGIONALE.

È un disturbo poco conosciuto, anche se ha tutte le caratteristiche di una patologia vera e propria. Il malessere insorge al cambio di stagione, nello specifico con l’avvento dell’autunno; scatena ansia, irritabilità, depressione, stanchezza, mal di testa e insonnia. All’inizio degli anni Ottanta il SAD è stato ufficialmente dichiarato un disturbo del tono e dell’umore che ha ragioni oggettive: i mutamenti luce-buio e la riduzione delle giornate influiscono sulla produzione di serotonina e di ormoni come la melatonina, modificando i normali ritmi biologici.


Criteri necessari per l’individuazione e la diagnosi del SAD


– Correlazione tra la manifestazione dei sintomi e specifici periodi dell’anno;
– Riduzione o scomparsa del disturbo in momenti dell’anno ugualmente precisi;
– Aumento dell’appetito con forte desiderio di carboidrati, dolci, caffeina, e consequenziale incremento di peso;
– Irritabilità, pigrizia, malinconia, difficoltà nei rapporti interpersonali e sul lavoro;
– Calo del desiderio sessuale;
– Insonnia o, al contrario, ipersonnia.

Il SAD è prodotto dall’incepparsi della regolarità dei livelli ormonali che gestiscono il ciclo circadiano. La ghiandola pineale controlla l’orologio biologico del corpo e i ritmi sonno-veglia e reagisce all’alternanza di buio e luce che l’occhio riceve e trasmette. La pineale esercita il suo controllo tramite la melatonina, prodotta durante il sonno, regolando il ritmo circadiano. Le nuove ricerche sul SAD hanno focalizzato la loro attenzione sulla fondamentale relazione tra luce e melatonina, infatti una delle terapie più impiegate per curarla è l’esposizione quotidiana, per almeno un’ora, alla luce solare. Nella cura della SAD va riposta particolare attenzione all’alimentazione : pasti piccoli e nutrienti a base di cereali integrali, carni magre, pesce, frutta e verdura, drastica riduzione di zuccheri raffinati e caffeina, vietati gli alcolici. Il magnesio è una fonte naturale per il contenimento di questa sindrome, valido aiuto anche negli stati di ansia e iperemotività check here.
L’importante è sapere per poterci difendere in tempo.

Recommended Posts
CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!