Quando la dieta si blocca

 In Benessere Alimentare, Dieta

Mettersi a dieta o mantenerla può essere un processo molto frustrante, costellato di momenti di sconforto e depressione in cui il rischio di consolarsi con il cibo è molto alto.

Nella società di oggi l’alimentazione ha una doppia ma contraddittoria valenza: da un lato è auspicabile avere un aspetto magro e sempre in forma, dall’altra ci si aspetta che ciascuno partecipi alla vita sociale e conviviale di cui il cibo è una colonna portante: basti pensare all’importanza delle cene tra amici o in famiglia, momenti in cui i rapporti vengono solidificati e cementati. Ci troviamo quindi ad alternare momenti di austerità assoluta ad altri in cui mangiamo senza alcun controllo perché siamo in compagnia, in entrambi i casi per via di una pressione sociale che si scontra con le abitudini sane auspicabili e che aumenta il senso di frustrazione e tensione spesso sfogato nel cibo, con cui si instaura un vero e proprio rapporto di dipendenza simile a quello che si crea con le droghe. Il desiderio di determinati cibi poco salutari, però, si può gestire cambiandoli gradualmente con altri migliori. La vera difficoltà è un’altra.

Chi si distacca dalle regole alimentari comuni viene emarginato, considerato un disadattato, escluso dal “branco”: mettersi a dieta, dunque, non vuol dire solo mettere alla prova la propria forza di volontà, ma mettere in discussione convenzioni sociali, certezze e dimostrazioni d’affetto. Persino le persone più vicine a noi talvolta accolgono le nostre scelte alimentari differenti con ironia, diffidenza o dissenso. In cerca dell’approvazione altrui possiamo essere disposti a compromettere la nostra salute.

Per questo motivo, prima ancora di metterci a dieta, dobbiamo ricercare nel nostro animo una forza che ci permetta di mantenerci saldi nei nostri giusti propositi, intraprendendo un percorso verso l’autonomia e la serena autoaccettazione: non abbiamo bisogno dell’approvazione altrui, la nostra scelta è sana e coraggiosa e possiamo anzi diventare un esempio per chi ancora non ha trovato l’amore per se stesso e quel pizzico di ribellione necessari a prendersi cura della propria salute nonostante tutto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post suggeriti