integratori-881x487

Un alto grado di efficienza atletica deriva da un buon allenamento e da una corretta alimentazione.

È necessario fare una netta distinzione fra una corretta preparazione biologica e il “doping” ovvero la somministrazione di sostanze che aumentano la capacità dell’atleta e provocano danni alla sua salute. Senza alcun dubbio l’uso di queste ultime sostanze va rifiutato, e nel caso si scegliesse la strada degli integratori nutrizionali bisogna comunque essere guidati da un medico competente.

gli integratori completi

Gli integratori comprendono glicidi di rapida utilizzazione, proteine ad alto valore biologico e piccole quantità di grassi, vitamine e sali minerali utili in alcuni sport che richiedono elevati apporti nutrizionali (alpinismo, ciclismo e come supplementi alla dieta abituale negli sport di potenza); talvolta possono sostituire alcuni pasti negli atleti sovrappeso.

gli integratori monocomposti

  • Glicidi
    sono gli integratori di uso più comune in quanto forniscono calorie di pronto utilizzo e vengono somministrati tra l’ultimo pasto e l’inizio della gara per prevenire l’esaurimento delle riserve glicogeniche dovute allo stress o nel corso di competizioni di lunga durata. I glicidi non devono superare il 60% dell’apporto calorico giornaliero. Tra i glicidi più usati c’è il fruttosio che non richiede l’intervento dell’insulina per essere metabolizzato.
  • Proteine
    utilizzabili con cautela negli sport di potenza per aumentare la muscolatura.
  • Acqua ed elettroliti
    vengono assunti prima della gara, durante uno sforzo prolungato e a gara terminata per prevenire la disidratazione. L’ideale sarebbe quello di non ricorrere a bevande preconfezionate, ma di prepararle in base alle specifiche necessità di reintegrazione dell’atleta, variabili a seconda dell’età, del tipo di impegno fisico, della temperatura ambientale.
  • Carnitina
    per il suo intervento nell’utilizzazione degli acidi grassi può essere utile nelle prestazioni atletiche incentrate sulla resistenza.
  • Aminoacidi ramificati
    sono utili specialmente per i velocisti; sono indispensabili per la corretta costruzione delle proteine muscolari e vengono normalmente introdotti in una certa quantità con l’alimentazione. Un uso eccessivo può causare alterazioni renali (aumento dell’azotemia, della creatinina e proteinuria).

Per prenotare una visita chiama

In questa Sezione

Attività sportiva per bambini

attivit-sportiva-per-il-bambino-foto

Lo sport nel bambino è o dovrebbe essere parte integrante. Ogni bambino ha le proprie capacità e predisposizioni individuali…

Sport e Alimentazione

sport-e-cibo

Quando si parla di sport e alimentazione è necessario tenere conto di tutta una serie di parametri da…

Bambini Atleti

bimbi-atleti-foto

Che lo sport faccia bene ai bambini è noto, oltre che confermato da tanti studi scientifici. Lo sport li aiuta a socializzare, trasmette…

L’attività fisica per dimagrire

attivit-fisica-per-dimagrire-foto

Quando parliamo di avere una vita attiva o dinamica si fa riferimento all’attività fisica come esercizio fisico…

Integratori

Gli integratori

Un alto grado di efficienza atletica deriva da un buon allenamento e da una corretta alimentazione…

La Camminata

Gli integratori

Camminare a qualunque velocità fa bruciare calorie, ma variare spesso la velocità richiede più lavoro alle nostre gambe e di conseguenza…

La Corsa

la-corsa-foto

Correre al mattino lascia in molti l’interrogativo di dove prendere le energie necessarie allo sforzo, ma l’organismo dispone…

Attività Aerobica o Anaerobica

fitness, sport, training and lifestyle concept –  woman doing exercises on mat in gym

L’attività sportiva è un complemento fondamentale, indispensabile per agevolare i risultati e soprattutto mantenerli…

CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!