Dieta consapevole

 In Benessere Alimentare, Dieta

La moderna ossessione per il consumo ci spinge a mangiare di fretta, senza attenzione e più di quanto abbiamo davvero bisogno, salvo poi sobbarcarci diete estremamente severe e restrittive per rimediare ai nostri errori. Il vero segreto per restare in forma, in realtà, sarebbe un principio che sembriamo aver scordato: la moderazione.

Alcuni consigli per una dieta equilibrata

Nessun cibo è dannoso in sé, sono gli eccessi ad essere sconsigliabili. Mangiare con attenzione, dando significato a quello che stiamo facendo e assaporando a pieno il cibo restituisce alla nutrizione la valenza positiva sia per il corpo che per lo spirito che dovrebbe avere. Non bisogna farsi distrarre da stati d’animo intensi (come lo stress, che ci porta a mangiucchiare di continuo senza accorgercene per scaricare la tensione), altre attività o programmi televisivi a cui andrebbe la nostra attenzione facendoci perdere consapevolezza di quello che stiamo mangiando: l’atmosfera dovrebbe essere piacevole e rilassata, dovremmo stare seduti a tavola e consumare solo i classici tre pasti principali più due spuntini spezzafame.
La tradizione ci consiglia di masticare lentamente, anche per aiutare la digestione.
Un’altra buona abitudine tradizionale spesso dimenticata è quella del consumo di frutta, come snack, in forma di frullato o a fine pasto: contiene nutrienti essenziali, soprattutto vitamine e sali minerali, ed è un’ottima alternativa ai dolci o alle merendine preconfezionate. È consigliata soprattutto a colazione, un pasto che non andrebbe mai saltato e che è anzi un modo per iniziare la giornata con energia e buon umore; si può abbinare a una tazza di caffè o tè, preferibilmente verde per depurare l’organismo, ed una fetta di pane integrale con miele o marmellata.
Il , disponibile in numerose varianti, ci aiuta a mantenerci idratati e ed è un piacevole e rilassante accompagnamento per una merenda a base di frutta secca o yogurt.
Portarsi il pranzo da casa per il lavoro ed evitare di frequentare spesso locali e ristoranti aiuta a mantenere sotto controllo porzioni e condimenti, oltre a costituire un notevole risparmio economico. I cibi cucinati da noi danno una gran soddisfazione e possiamo scegliere gli ingredienti migliori e più sani. Possiamo così imparare a ridurre anche zucchero e sale, essenziali in piccole quantità ma di cui al giorno d’oggi si fa un consumo eccessivo.
La moderazione non vale solo per il cibo ma anche per gli alcolici: i cocktail e i superalcolici sono ricchi di zuccheri e dannosi, mentre un bicchiere di vino rosso ogni tanto è piacevole e ha proprietà antiossidanti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post suggeriti