Cellulite: colpa dei cibi confezionati e della cottura

 In News, Vario

La prevenzione e la cura della cellulite iniziano dall’alimentazione e dalla cucina.

A confermarlo sono gli specialisti di medicina estetica riunitisi in occasione del 25° Congresso nazionale della Società Italiana di Medicina Estetica (Sime). L’attenzione delle donne di ogni età che soffrano di cellulite, o che ne temano la comparsa, dovrebbe essere rivolta agli Ages.

Gli Ages sono sostanze presenti negli alimenti che ognuno di noi introduce nell’organismo attraverso l’alimentazione giornaliera ed il cui accumulo porterebbe alla comparsa della cellulite. Gli esperti hanno rivolto la propria attenzione in merito soprattutto ai cibi cotti ad alte temperature ed alle bevande ed alimenti eccessivamente ricchi di zuccheri raffinati.

Il dottor Luigi Rossi, medico specialista in Scienza dell’alimentazione e medicina preventiva e professore dell’Università di Bologna, sottolinea come la quantità di Ages presenti negli alimenti cotti dipende dalla temperatura, dal tempo di cottura e dalla presenza di vapore: “Alimenti cotti ad alte temperature, bevande e cibi ricchi di zuccheri raffinati sono una grossa fonte di Ages, complessi molecolari composti dall’unione tra il glucosio e le proteine, in particolare il collagene, che rendono i tessuti cutanei rigidi e fragili, provocando la comparsa delle rughe e della cellulite”.

Il rischio di vedere comparire la cellulite aumenta del 13% introducendo 1 milione di unità Age al giorno, in pratica l’equivalente di una fetta di torta, di 150 grammi di frittura o di 200 grammi di carne alla brace.

Le conseguenze dell’accumulo di Ages nell’organismo non si vedono da giovani, ha proseguito l’esperto, ma cominciano a farsi sentire dopo i 35 anni. Non è possibile azzerare l’introito di Ages, ma è possibile ridurlo seguendo una dieta a basso contenuto di zuccheri, privilegiando cibi crudi o cotti al vapore, riducendo il consumo di bevande zuccherate e cibi industriali.

A risultare particolarmente sotto accusa sono dunque ancora una volta tutti quegli alimenti ben poco indicati al mantenimento di una buona salute, tra i quali troviamo i cibi confezionati, le bevande dolcificate con zuccheri raffinati ed ogni tipologia di cibo industriale, oltre a fritture e carne alla brace. Seguendo una dieta che sia basata soprattutto sugli alimenti più naturali, come frutta, verdura, legumi e cereali da utilizzare come base per la preparazione casalinga delle pietanze, ogni donna può porsi al riparo dalla cellulite e certamente godere nello stesso tempo di una salute migliore.

Fonte”www.greenme.it”

Recommended Posts
CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!