Botox: non solo rughe!

 In Medicina Estetica, Vario

L’iperidrosi è una patologia contraddistinta da sudorazione eccessiva per le richieste termoregolatrici ed emotive.

Il disturbo è di grande impatto sociale e psicologico e diventa una minaccia per la stabilità emotiva di chi ne soffre.

Solitamente il problema dell’iperidrosi inizia nell’infanzia e nell’adolescenza e si prolunga per tutta la vita. Gli individui emotivi sono più soggetti a questo tipo di patologia, anche se è il fenomeno della sudorazione eccessiva che genera imbarazzo e ansia.

Soluzioni per l’iperidrosi

La soluzione a questo delicato problema viene da un trattamento molto meno invasivo della precedente soluzione chirurgica ovvero una seduta di infiltrazione, nella zona interessata, di tossina botulinica per provocare la disattivazione delle ghiandole sudoripare. La cura raggiunge il massimo effetto dopo qualche giorno dalla seduta, mantenendosi stabile per un periodo di circa 8 mesi. La tecnica infiltrativa utilizzata è particolarmente delicata e avviene tramite un sottilissimo ago. Non esistono particolari controindicazioni e il paziente potrà subito riprendere la propria vita quotidiana. Le infiltrazioni di Botox possono essere praticate in qualunque zona del corpo anche se generalmente il trattamento viene praticato soprattutto sulle zone maggiormente colpite, come ascelle, mani e piedi. Non vi sono controindicazioni all’uso del Botox e proprio per questo il trattamento può essere ripetuto anche due volte l’anno.

Sicuramente il periodo estivo è il più temuto da chi soffre di un’abbondante traspirazione per questo è il periodo migliore per sottoporsi al trattamento con la tossina botulinica.

Richiedi informazioni e prenota un trattamento

Prenota un trattamento nello studio Re Umberto della Dott. Laura Ferrero telefonando al 011 500000.

 

Recommended Posts
CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!