Biancospino

Il biancospino è una arbusto perenne appartenente famiglia delle Rosacee, impiegata nella cura del sistema circolatorio per la sua spiccata attività cardioprotettiva e antiossidante.

Le foglie e i fiori racchiudono una combinazione di diversi flavonoidi (antiossidanti “spazzini” dei radicali liberi, utili nella prevenzione di malattie cardiovascolari e per combattere il colesterolo), procianidine, acidi triterpenici, amine, olii essenziali, tannini , saponine e vitamina C.

In cosa è impiegato principalmente il Biancospino?

Le indicazioni del biancospino riguardano una blanda azione sulla forza contrattile del cuore, blanda attività batmotropa negativa, anti-ipertensiva e ansiolitica.

Il biancospino è impiegato principalmente per lo scompenso cardiaco lieve, nelle aritmie non gravi, nella lieve ipertensione e negli stati ansiosi quando si manifesta con tachicardia e palpitazioni. Soltanto con una somministrazione prolungata nel tempo si possono ottenere significativi effetti, non può essere usato in gravidanza e allattamento e se la frequenza cardiaca è molto bassa.

La somministrazione del biancospino deve essere fatta lontano dai pasti, la dose giornaliera è di 9-13 mg/kg.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post recenti