Alimenti antinfiammatori

L’infiammazione è una difesa che l’organismo pratica nel momento in cui viene aggredito da agenti fisici, tossici, chimici o di origine biologica: può però essere fastidiosa, oltre che dannosa, per il corpo stesso, soprattutto se la condizione diventa cronica, intaccando gli organi interessati.

L’alimentazione è un valido aiuto per prevenire le infiammazioni attraverso determinate sostanze contenute in certi cibi.

Gli Omega 3 sono molto efficaci per alleviare le infiammazioni e i dolori articolari e sono presenti nelle noci, nelle mandorle e nei semi di lino, nonché nell’olio di pesce che agisce sul sistema immunitario sopprimendo le citochine, responsabili della modificazione del comportamento cellulare.

Tra le verdure con proprietà antinfiammatorie troviamo il sedano e gli spinaci: il primo è ricco di vitamina C e minerali (calcio, fosforo e ferro), è diuretico, depurativo e disinfettante e contiene più di 20 composti antinfiammatori. Gli spinaci contengono minerali alcalinizzanti e riequilibrano il ph dell’organismo alleviando l’acidosi.

Anche i legumi sono alimenti importanti contro le infiammazioni, perché controllano la risposta insulinica nel corpo. La resistenza insulinica, infatti, è collegata all’aumento dell’infiammazione nell’organismo.

L’aglio contiene una sostanza, l’allicina, che fluidifica il sangue e migliora la circolazione.

Il tè verde contiene sostanze antiossidanti utili come stimolo per l’attivazione del metabolismo.

I flavonoidi contenuti nei mirtilli bloccano i marcatori di infiammazione in quelle cellule del sangue che hanno come compito l’attivazione della risposta infiammatoria.

Lo zenzero funziona come i farmaci antinfiammatori non steroidei. Può essere usato contro la nausea, la tosse, l’influenza e i dolori articolari.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post recenti