“Acque Minerali d’Italia”

 In Vario

Non tutte le acque sono uguali e non tutte condividono le stesse proprietà. Impariamo a conoscerle, con l’aiuto di “Acque Minerali d’Italia”, per toglierci la sete di quello che occorre al nostro fisico.

In base alla presenza e alla composizione dei diversi sali minerali contenuti in ognuna di esse possiamo suddividere le acque minerali in quattro categorie: IPO-MINERALI (minimamente mineralizzata, riducono la quantità di sali minerali utili all’organismo) OLIGO-MINERALI (mantengono la quantità di sali minerali utili all’organismo) MEDIO-MINERALI (apportano sali minerali utili all’organismo) e IPER_MINERALI (fortemente mineralizzate, apportano una forte quantità di sali minerali e vanno assunte su prescrizione medica).

Vediamo ora quale acqua scegliere in base alle sue caratteristiche e alle nostre esigenze.

L’Acqua Oligominerale, che può essere naturale o frizzante, e l’Acqua Medio-Minerale, naturalmente effervescente, sono le più indicate per l’utilizzo quotidiano.

Chi pratica sport, e ha necessità di reintegrare gli elementi che si perdono con il sudore e lo sforzo fisico, dovrebbe optare per un’acqua Medio-Minerale, ricca di sali e con un buon patrimonio di calcio, ferro, fluoro, bicarbonato e sodio.

Chi è a dieta, a seconda del regime alimentare consigliato, sceglierà un’acqua Oligominerale o una Medio-Minerale.

Le donne in gravidanza che devono soddisfare l’aumentato bisogno di calcio, dovrebbero indirizzarsi su un’acqua calcica o a residuo fisso medio-alto.

Per i neonati, se il latte artificiale contiene minerali a sufficienza, è preferibile utilizzare una Oligominerale o minimamente mineralizzata.

Per bambini e ragazzi, a scuola e nel tempo libero meglio alternare tra Oligominerali e Medio-Minerali che reintegrano i sali persi con diuresi e sudorazione.

Avvicinandosi alla terza età lo stimolo della sete è sempre minore ma mantenersi adeguatamente idratati è fondamentale. Optare per un’acqua calcica permette di idratarsi e contrastare, al tempo stesso, l’osteoporosi.

Chi soffre di calcoli renali deve scegliere un’acqua Oligominerale o Ipominerale (minimamente mineralizzata) che stimoli la diuresi, prevenga la formazione o favorisca l’eliminazione dei calcoli. Il calcio presente nelle Acque Oligominerali non favorisce i calcoli renali ma, al contrario di come si pensi, berne in abbondanza è un ottimo deterrente.

Qualche etichetta nel dettaglio

L’acqua Sangemini, medio minerale, effervescente naturale, bicarbonato-calcica, a basso contenuto di sodio sgorga in una delle più belle valli dell’Umbria. Deve la sua purezza al lungo tragitto, durante il quale, a contatto con le rocce, si arricchisce di calcio altamente assimilabile e biodisponibile (circa il 40% del fabbisogno giornaliero raccomandato) e di altri elementi utili al nostro benessere quali fluoro, potassio e magnesio.

Gaudianello – Sorgente Gaudianello

È un’acqua effervescente naturale, bicarbonato-calcica, magnesiaca: nasce in Basilicata, in un ambiente incontaminato ricco di boschi e lontano da insediamenti urbani. Alla sorgente ha il più alto grado di effervescenza (3,5 g/L) di tutte le acque della categoria: per questo motivo è più gustosa e, grazie anche all’equilibrio dei sali minerali contenuti, è particolarmente apprezzata a tavola.

Norda – Sorgente Daggio

Nasce da una delle fonti più alte d’Europa a 1.935 metri, in Valsassina: purezza e leggerezza rendono quest’acqua minerale naturale ideale per il fabbisogno giornaliero di tutta la famiglia e in modo particolare per la prima infanzia e per l’alimentazione dei neonati.

Norda – Sorgente Acquachiara

Un’acqua cristallina che proviene dalle pendici del Monte Baffelan (1793 metri) in una zona idrotermale protetta, all’interno della catena montuosa delle Piccole Dolomiti. Grazie al bassissimo contenuto di sodio (1,4 mg/L) è particolarmente indicata nelle diete iposodiche e consigliata per la preparazione degli alimenti dei neonati.

Norda – Sorgente Ducale

Particolarmente leggera e con un basso residuo fisso, nasce da una sorgente naturale sul monte Zuccone (1.420 metri), nell’Appennino Parmense. Può avere effetti diuretici ed è indicata per le diete povere di sodio e per la preparazione degli alimenti dei neonati.

 

Recent Posts
CONTATTACI

Se hai bisogno di informazioni non esitare a contattarci via email o telefonando allo 011 500000!