10 cibi buoni per l’intestino

Un microbioma intestinale equilibrato è essenziale per una digestione ottimale, per l’assorbimento di nutrienti e per l’eliminazione delle sostanze di scarto. Aiuta inoltre una sana risposta antinfiammatoria e mantiene in funzione il sistema immunitario.
Sono molte le patologie imputabili ad uno squilibrio dell’intestino, pertanto è importante mantenerlo in salute con cibi adeguati, in particolare con fonti di pre- e probiotici.

I probiotici sono cibi contenenti i batteri buoni, mentre i prebiotici servono a nutrirli affinchè svolgano un buon lavoro e si crei un ecosistema sano. Questi dieci alimenti sono particolarmente utili:

  1. Crauti, ricchi di batteri buoni e di fibre in grado di combattere gonfiori e indigestioni. Sono da preferire quelli freschi a quelli sott’aceto.
  2. Asparagi, considerati prebiotici per via del loro alto apporto di inulina, una fibra utile per i bifidobacteria e i lactobacilli. Sono inoltre ricchi di vitamina D e antiossidanti. Consumarli crudi in pinzimonio con altre verdure esalta l’apporto di prebiotici.
  3. Ananas, contengono un enzima chiamato bromelano che aiuta la digestione delle proteine e ridurre dolore e infiammazione inibendo la secrezione di citochine proinfiammatorie che danneggiano la parete intestinale. Uno smoothie a base di ananas, limone, cavolo nero, prezzemolo e zenzero è in grado di rafforzare il sistema immunitario.
  4. Cipolle crude, un’ottima fonte di prebiotici e quercitina, un forte antiossidante in grado di combattere i radicali liberi. Contengono anche cromo, che stimola la produzione di insulina, e vitamina C.
  5. Aglio, ricco di inulina, manganese, vitamina B-6 e C, selenio e allicina, una sostanza immunitaria. Può essere unito a salsine e condimenti per renderlo più gradevole.
  6. Brodo di carne, che migliora la salute della parete intestinale grazie alla presenza di gelatina, collagene, aminoacidi (prolina, glutamina e arginina) e supporta il sistema immunitario.
  7. Aceto di mele, stimola la produzione di succhi gastrici aiutando la digestione. Inoltre ha proprietà antibatteriche e antivirali, aiutando ad eliminare i batteri indesiderati e l’amido in eccesso. Può essere aggiunto ai condimenti o all’acqua di lavaggio dei vegetali.
  8. Kimchi, verdure fermentate di origine coreana, che oltre ad avere un sapore più sfizioso contengono probiotici e migliorano la salute delle colture già esistenti. Ha inoltre proprietà antiossidanti e detossificanti.
  9. Zenzero, calma lo stomaco, allevia la nausea e apporta vitamina C, magnesio, potassio, rame e manganese. Può essere aggiunto a tè e smoothie.
  10. Foglie di denti di leone, ricchissime di sostanze detossificanti, nutrienti, fibre, antiossidanti e prebiotici, oltre che vitamine A e K, calcio e ferro.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per prenotare una visita chiama

Post suggeriti